cartina_eventiLa Maremma offre una panoramica di eventi da non perdere nell’ arco dell’ intero anno solare.

Di seguito una piccola rassegna  degli appuntamenti più noti e più suggestivi divisi per stagioni e poi per mesi, ma quello che non si può descrivere con le parole sono  i colori, i profumi, i panorami , le sensazioni e tutte quelle emozioni che non si possono ne descrivere , ne fotografare ….ma solo vivere!

 

Primavera in Maremma

primavera

La Primavera è una stagione bellissima per visitare la maremma, con l’ arrivo dei ponti del 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno, si apre a tutti gli effetti la stagione estiva maremmana. A piedi, a cavallo o in bicicletta, potete avventurarvi nei sentieri in mezzo alla natura maremmana , assaporando i colori, i profumi e i paesaggi della bella stagione. Chi ama il mare, potrà gustarsi il piacere della prima tintarella in spiaggia, in attesa delle giornate più calde per i primi bagni, anche se quando le temperature salgono c’è sempre chi azzarda un tuffo in mare.

Aprile è il mese della più importante fiera della Maremma, la Fiera del Madonnino che si tiene ogni anno nel centro fiere di Grosseto, sempre nel mese di Aprile la  primavera è una stagione di gran fermento nelle fattorie e la Maremma può vantare la caratteristica presenza dei butteri, mandriani che si tramandano antiche tradizioni equestri per l’allevamento del bestiame e dei tipici cavalli maremmani. In questo periodo i butteri danno sfoggio di tutta la loro antica maestria nella merca del bestiame e nella doma del puledro. Potrete assistere a questi spettacoli ogni anno il 1° maggio ad Alberese, ed in varie date presso alcune aziende agricole maremmane.

Nel mese di Maggio , oltre ai tradizionali eventi dei Maggerini ( cantastorie maremmani che divertono il pubblico dei borghi, improvvisando versi in ottava rima) si tiene il Maremma Food Shire ( salone dei vini e delle eccellenze agroalimentari della Maremma) presso il centro fieristico di Braccagni ed infine a massa Marittima ogni anno nel mese di maggio, si svolge uno dei due appuntamenti annuali con il Balestro del Grifalco.

 Estate in Maremma

girasoli

Anche L’ Estate in Maremma è una stagione con un’ agenda talmente fitta di appuntamenti che è impossibile elencarli tutti . Dal punto di vista eno-gastronomico sagre e feste si accavallano nell’ arco dell’ intero periodo estivo senza sosta. Da segnalare da giugno a settembre in tutti i Musei della Maremma: Estate al Museo, concerti, conferenze, mostre, attività per bambini, visite guidate, e molto altro  musei@museidimaremma.it

Ancora per l’ intera estate tenere d’ occhio il programma della Maison Rouge ( casa Ximenes) a Castiglione della Pescaia   Rassegna di musica, teatro e tradizione.

E sempre per l’ intera Estate tenere a portata di sguardo il programma di Mura Monamour e l’ estate Grossetana al Cassero Senese sulle Mura medievali di Grosseto.

In GIUGNO 

tra le tante ricordiamo la festa del patrono Sant’ Erasmo del Monte Argentario il 2 giugno,  lo street music festival di Manciano il 5, 6 e 7 giugno, la festa country di Roccatederighi del 6 giugno in un villaggio western perfettamente ricostruito, l’ infiorata di Pitigliano il 7 giugno, la festa di Sant’ Antonio di Arcidosso il 13 giugno, sempre il 13 di giugno la suggestiva festa delle Torri  di Porto Santo Stefano , una suggestiva rievocazione storica della comunicazione tra le antiche fortificazioni dell’ Argentario; ancora il 13 giugno una delle più importanti manifestazioni estive nel territorio di Manciano : Montemerano Vivamus. La festa della ciliegia di Seggiano il 13 e 14 giugno, e sempre il 14 giugno il  Palio dei Palii di Campagnatico, un palio corso con le somare in rappresentanza di Roccatederighi, Campagnatico, Roccastrada e Vetulonia. Il 24 giugno a Sovana : Solstizio nella Basilica di Sovana , dove si potrà assistere allo spettacolo della prima luce che entra nella feritoria del duomo di Sovana. Il 25 giugno ci trasferiamo all’ isola del Giglio per la festa del totano gigliese. Verso la fine di giugno occhio alla sagra del cinghiale di Rispescia, 

In LUGLIO

In tutta la Maremma :   le Notti dell’ Archeologia  , tutto luglio , aperture straordinarie serali, eventi, visite guidate presso i musei, parchi ed aree archeologiche della Maremma. da tenere d’ occhio il parco archeologico dell’ antica Roselle dove per tutta l’ estate si susseguono spettacoli teatrali e concerti nell’ antico anfiteatro romano. Fino alla fine di luglio a Roccatederighi : Mostra …..la Rocca settima edizione di questa rassegna d’Arte e Cultura con percorso di scultura permanente nelle vie del borgo, mostre di pittura, spettacoli teatrali e di musica. La prima settimana di luglio a Rispescia Sagra del Cinghiale e Palio dei Rioni ( Giostra del Saracino).

Da non perdere L’ Alba a Ghiaccio Forte , Scansano, la prima domenica di luglio , un appuntamento che è divenuto una tradizione. L’evento di norma inizia la sera del giorno precedente nel borgo di Scansano con le rievocazioni dei miti etruschi, prosegue poi con la degustazione di Morellino nelle cantine, musica e danza nell’attesa dell’alba, poi la scena si sposta sul sito archeologico di Ghiaccioforte (servizio navetta gratuito) dove alle ore 6 l’Orchestra Sinfonica Città di Grosseto inizia il concerto. Al termine colazione a base di prodotti delle aziende locali. E ancora verso metà luglio , Il Torneo dei Butteri di Capalbio,  o la festa della birra a Stribugliano sul Monte Amiata,  e verso fine luglio  a Scansano : Il Teatro nel Bicchiere.

in AGOSTO

Tra la fine di luglio e l’ inizio di Agosto a Sorano: Tra Tufo…e birra , bella ” Terme sotto le stelle”  a Saturnia solitamente il primo sabato di agosto, ancora il primo sabato di Agosto a Montieri la Festa Medievale:  per le vie dell’antico borgo, streghe, elfi, fate, giocolieri, musici itineranti, giochi di fuoco e cena medievale; La prima domenica di Agosto non dimentichiamoci la Processione a Mare a Porto Santo Stefano sul Monte Argentario: tradizionale processione in mare; la statua del patrono Santo Stefano protomartire viene imbarcata sulla barca principale che viene seguita dalle imbarcazioni dei fedeli tutte illuminate ed addobbate; il percorso della processione è parallelo al lungomare da cui si può assistere a questo suggestivo evento. Dal 4 al 13 agosto a Porto Ercole ( Monte Argentario) la sagra della sardella.  Il secondo w.e. di Agosto a Pescina ( Seggiano) si tiene solitamente la  Sagra della Scottiglia  : la zuppa al sugo di carni miste tipica della Maremma. Da ricordare le sagre d’ agosto dei funghi porcini a Roccastrada e ad Arcille. Il Torneo dei Butteri a Capalbio in notturna per la seconda domenica di agosto. Sempre la seconda domenica di Agosto a Grosseto tradizionale Processione in onore del Santo Patrono San Lorenzo: per le vie del centro storico della città all’imbrunire i Butteri a cavallo accompagnano le reliquie e l’immagine del Santo.  Ancora la seconda domenica di agosto a Gavorrano il Salto della Contessa rievocazione teatrale della tragica storia di Pia dei Tolomei (citata da dante nella Divina Commedia). Nel borgo numerosi figuranti sfilano in costumi d’epoca e successivamente le contrade dei Tolomei e dei Pannocchieschi si sfidano in tornei di tiro con l’arco e a cavallo.

Il 10 agosto di ogni anno  a Monterotondo Marittimo  si festeggia il Santo Patrono con il Palio di San Lorenzo e si ritorna al …Medioevo! Nei 3 rioni (Rocca, Porta, San Bartolomeo) sfilate e rievocazioni storiche, infine la corsa dei ciuchi per l’assegnazione del Palio.

L’ 11 di agosto a Santa Fiora : Il Palio delle Sante Flora e Lucilla: corteo storico, e verso sera  nel campo sportivo comunale disputa del Palio tra gli Arcieri.

Il 12 agosto  a Porto Santo Stefano Corteo Storico dalla Fortezza Spagnola e per le vie del paese sfilata del corteo storico in costume d’ epoca ( periodo dello Stato dei Presidi) .

Il 13, 14, 15 e 16 agosto a Roccalbegna c’è la Sagra del Biscotto Salato; il biscotto salato di Roccalbegna è un prodotto tipico molto conosciuto in Maremma.

Il 12, 13, 14, 15, 16 agosto A Caldana si tiene il tradizionale appuntamento gastronomico : la Festa di Mezz’ agosto.

Il 14 agosto sera sulla Piazza del Duomo di Massa Marittima si tiene il Balestro del Trifalco:  I Terzieri si confrontano in una sfida secolare sull’abilità del tiro con la balestra. La gara è preceduta da un corteo in costume medievale di cui fanno parte i famosi sbandieratori di Massa Marittima.

Ancora il 14 agosto di ogni anno si disputa il tradizionale Palio Storico dei Ciuchi tra le cinque contrade di Roccatederighi . Corteo storico, sbandieratori e tamburini.

Verso la fine di Agosto teniamo d’ occhio Capalbio Scalo con la sua Sagra del Buglione,  e anche Macchie ( Arcidosso) e la Sagra della Patata, sempre ad Arcidosso la Sagra della Panzanella, mentre a Porto Ercole e a Capalbio potremo andare alle Sagre del Cinghiale.

Nell’ ultima domenica di Agosto da non perdere il Palio delle Botti a Manciano:  i sei rioni del paese (Borgo, Cassero, Fonti, Imposto, Mulinello e Monumento) si sfidano spingendo una botte piena d’acqua lungo un percorso nel centro storico, il rione che completa per primo il percorso si aggiudica il Palio.

a SETTEMBRE

Nella prima settimana di settembre due famose sagre gastronomiche : a Pian del Bichi ( Montemassi) la Sagra della Zuppa di Pane (  con cipollotto)  e a Paganico la Sagra e il Palio della Granocchia.

Ogni anno il 1 di settembre si ripete la Fiera di Ghirlanda a Girlanda ( Massa Marittima) e che discende dall’ antico mercato degli animali. Gli allevatori locali portano i migliori esemplari di bovini, suini, asini e cavalli per contendersi i premi in palio.

Nella prima settimana di Settembre a Pitigliano: Settembre di vino ,  tradizionale festa delle cantine nel tufo con degustazione di vini locali, cena nei vicoli, musica itinerante e spettacoli vari.

Nella seconda settimana di settembre a Roccastrada: Settembre Roccastradino: tradizionali festeggiamenti popolari e palio umoristico dei ciuchi.

L’ 8 settembre di ogni anno a Castel del Piano si tiene il Palio delle Contrade ,  a conclusione dei festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie, si corre il tradizionale Palio tra le contrade Borgo, Poggio, Monumento, Le Storte. La corsa è preceduta dal corteo storico con figuranti in costume medievale e rinascimentale.

Ancora nella seconda settimana di settembre la famosa Sagra del Cinghiale di Capalbio.

La seconda domenica di settembre a Campagnatico si tiene la Sfilata Storica e il Palio dei Ciuchi. nel centro storico del borgo, in onore della Madonna, processioni, sfilate in costume storico, sbandieratori e disputa del Palio tra i quattro rioni Castello, Centro, Pieve e Santa Maria.

Il 15 settembre di ogni anno  all’ Isola del Giglio si festeggia San Mamiliano e tutta la settimana vengono organizzati eventi.  L’antico borgo di Giglio Castello celebra, tra sacro e profano, la tradizionale festa dedicata al Santo Patrono che culmina nella solenne Processione taumaturgica e nella liberatoria Quadriglia in piazza.

Nel terzo W.E. di settembre a Petricci : La Zucca più Pesante  , particolare gara che vede in competizione i coltivatori di zucche della provincia di Grosseto.

Nell’ ultimo W.E. di settembre a Scansano: La Festa dell’ uva con la degustazione del famoso Morellino.

Sempre verso la fine di settembre  a Grosseto c’è la Festa di Santa Lucia presso il Parco Padre Vittore Lino Parri (tra via Cavalcanti e viale Uranio), un appuntamento annuale con questa festa organizzata dal 1967, che propone dibattiti, incontri, concerti, opere teatrali, esibizioni, stand gastronomici ed attività per bambini.

Ancora verso la fine di settembre a Sasso d’ Ombrone ( Cinigiano) la Sagra del Capitone, e a Pari ( Civitella Paganico) la tradizionale Sagra della Salsiccia. 

 Autunno in Maremma

anatre-tramonto - CopiaDal 21 settembre siamo già in Autunno anche se in Maremma spesso l’ Estate si intrufola nell’ autunno fino a tardi!

in OTTOBRE

I primi due W.E.del mese a Montorgiali la Sagra del Maiale.

Il 10 ottobre come ogni anno a Massa Marittima ci sono le celebrazioni del patrono Festa di san Cerbone Patrono, corteo storico, gara di tiro con la balestra, esibizione degli sbandieratori e dalle 17:30 nella cattedrale si terrà la suggestiva cerimonia del Cero e del Censo.

Tra il 30 ottobre e 1 novembre  a scansano : Festa d’ Autunno  ; esibizioni, laboratori, sfilate, musica dal vivo, cena tipica, castagne e Morellino.

Ancora in ottobre da tenere d’ occhio Vallerona ( Roccalbegna) per i Festeggiamenti Popolari per la Madonna del Rosario ed anche Cinigiano con la tradizionale Festa dell’ Uva, che ogni anno si ripete nel borgo di Cinigiano. Sfilata dei carri allegorici, cantine aperte, musica, stand gastronomici, degustazioni, corteo storico e convegni.

Cinque giornate di ottobre da dedicare ai funghi porcini a Casal di Pari e da non dimenticare la Sagra della Polenta di Bivio Ravi. 

Ancora in Ottobre a Caldana la Festa d’ Autunno con le immancabili cantine aperte, le caldarroste e il vino.

Ancora Castagne a Montieri ,  Montorsaio, Monticello Amiata, a Cana ( Roccalbegna) , Arcidosso, Scarlino , Monterotondo Marittimo, Sassofortino per le famose Sagre della Castagna. 

Da non perdere ad Ottobre a Grosseto la Festa del Cioccolato e Piazze d’ Europa.

Caratteristica tra ottobre e novembre  è la Festa delle Streghe di Montemerano dove vengono allestite scenografie a tema, le storia e la leggenda si uniscono e nasce la magia.

Ancora ad ottobre Zucche in Festa a Castell’ Azzara festa della zucca con aperitivi, cena e pranzo a base di zucca, esposizione di varie tipologie di zucche.

In NOVEMBRE

14 e 15 novembre a Petricci  Prodotti Poveri per Ricchi Sapori nelle cantine del borgo degustazione dei piatti tipici locali.

Caratteristica tra ottobre e novembre  è la Festa delle Streghe di Montemerano dove vengono allestite scenografie a tema, le storia e la leggenda si uniscono e nasce la magia.

Massa Marittima Novembre Grosso- San Cerbone e San Bernardino

Civitella Marittima : Festa del Buco Unto e del Vino Novello. 

Santa Fiora : Sagra del Marrone Santafiorese

Batignano: Festa dell’ olio

Marsiliana ( Manciano) festa dell’ olio nuovo.

Il 24 e 25 novembre di ogni anno a Santa Caterina ( Roccalbegna): Rito della Focarazza

La notte del 24 si celebra la Focarazza: festa del fuoco in ricordo del martirio di Santa Caterina. Sulla collina che domina il paese avviene il rito con le fiamme che avvolgono la catasta ed illuminano suggestivamente la campagna circostante, poi i Rioni si contenderanno lo “stollo”. Il giorno seguente (il 25 novembre) la festa prosegue con la processione ed il rito apotropaico del taglio e distribuzione dello “stollo”.

L’ Inverno in Maremma

inverno-01

In DICEMBRE

Spesso a Manciano c’ è un W.E. dedicato alle castagne e al vin Brulè

Un evento da non perdere è sicuramente I PRESEPI di MONTORSAIO 

Ogni anno nel periodo di Natale, dall’8 dicembre al 6 gennaio, vengono allestiti moltissimi presepi in vari punti del piccolo borgo, tanto da meritarsi l’appellativo di “paese dei presepi”. Molto particolare è quello della piazza principale, allestito con statue in terracotta realizzate artigianalmente in cui i personaggi hanno i volti degli abitanti del paese. Altrettanto suggestivo quello della Chiesa della Compagnia di Santa Croce con le statue in movimento. Ne abbiamo citati solo due ma ne troverete veramente tanti: grandi, piccoli, tradizionali, estrosi ecc.

A Grosseto a Bagni di Gavorrano, Massa Marittima, Caldana, Capalbio, Magliano, Santa Fiora ma anche in molti altri Paesini Maremmani vengono allestiti i classici ” Mercatini di Natale”.

A Caldana  dal 24 dicembre fino alla fine di gennaio si potrà ammirare il Presepe Monumentale presso la chiesa di S. Antonio.

Ad Abbadia San Salvatore, il 24 dicembre di ogni anno, durante la veglia in attesa della mezzanotte, nelle vie del paese vengono accesi oltre 40 falò (cataste di legna di 5 metri) intorno ai quali vengono intonati canti natalizi. La veglia è accompagnata dall’offerta di vino, dolci e prodotti della gastronomia locale nelle cantine del borgo.

Anche a Petricci il 24 dicembre di ogni anno, nella piazza vin brulè e castagne accompagnano l’accensione della tradizionale catasta in attesa della mezzanotte .

Da ricordare i Tornei di Panforte a Montelaterone , a Macchie , a Saturnia, a Roccalbegna, a Vetulonia

A Scansano, a Montorgiali, a Sorano  , a Monticello Amiata,  la mostra dei presepi artistici e rassegna di musica sacra.

Ancora a Dicembre a Santa Fiora la Festa in onore di Santa Barbara, processione in onore della Patrona dei minatori, accensione della carboniera in piazza, merenda del minatore e canti popolari.   E sempre a Dicembre a Santa Fiora la famosa Fiaccolata dalle 18:30 numerose carboniere (grandi cataste di legno) e fiaccole allestite nel borgo vengono accese e lasciate bruciare per tutta la notte. Centinaia di persone animano le vie del centro storico sostando di frasca in frasca per gustare i piatti tipici della tradizione locale.

A Sorano la tradizionale ” Accensione della Pira”  in piazza Busatti ore 16:00 animazione, giochi e canti natalizi, ore 17:00 accensione della pira; ore 19:00 cena nei locali della palestra in piazza del municipio; dalle 21:30 in piazza Busatti musica, dolci, vin brulé e spettacolo pirotecnico.

Il CAPODANNO in MAREMMA

Perchè non passare un capodanno diverso, all’ aperto , in allegria scaldandoci le mani con il Vin Brulè che non manca mai e poi tornare ad accendere il camino agli Sterrati?

Capodanno in Piazza a:

Manciano, Pitigliano, Santa Fiora, Saturnia, Castiglione della Pescaia, Grosseto, Isola del Giglio, Castel del Piano, Massa Marittima, Porto Ercole, Orbetello, Follonica.

Per i dettagli :   http://www.tuttomaremma.com/eventi.htm